Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Diarie, aumento approvato: l'ultimo nel 2006

Dal 1° luglio 2013 è entrata in vigore l'approvazione in termini di aumento delle tariffe dei rimborsi arbitrali per la prossima stagione 2013/2014. La decisione è stata deliberata dal Consiglio Federale, accogliendo integralmente la richiesta presentata a suo tempo dal Presidente Marcello Nicchi e già concordata con il Comitato Nazionale. Come noto, le precedenti rivisitazioni risalivano: una a tredici anni fa e la più recente al primo gennaio 2006. Come si evince da queste date, quindi, era parechio tempo che non veniva affrontata tale problematica in favore degli associati impegnati nei campionati dilettantistici. Le tabelle riepilogative con le nuove tariffe saranno come sempre suddivise per fasce chilometriche di percorrenza.

 

Qualche polemica Una decisione importante in un momento storico importante (la crisi colpisce numerosi settori), giunta (anche) in conseguenza ad alcune polemiche emerse a livello locale relative a cattive gestioni in termini di rimborsi per arbitraggi nei tornei (addirittura risalenti al 2011, nonostante le società paghino immediatamente per poter regolarmente disputare le manifestazioni in programma); in teoria i rimborsi dovrebbero essere pagati a 60 giorni dalla disputa della gara. Esistono addirittura un gruppo su Facebook (Rimborsi spese FIGC) e un Forum (Rimborsi spese… e non solo) che hanno discusso la questione. In ogni caso ora l'aumento è arrivato, così come sono cambiate le condizioni dei pagamenti (effettuate ora tramite bonifici bancari).

 

Nuovi rimborsi In verità l'ultimo ritocco vero e proprio risale al 1995 (diciotto anni fa). Nel 2000 era avvenuto l'adeguamento in euro e nel 2006 un arrotondamento di semplificazione delle tariffe. Con questo scatto, invece, fin dai campionati giovanili, ma non solo, le nuove diarie sono notevolmente differenti. Le differenze di rimborso si dividono in giovanili e dilettanti e sono distribuite sulla base dei chilometri percorsi tra andata e ritorno rispetto all'ubicazione di residenza del fischietto. Le tabelle sottostanti sono piuttosto esemplificative delle gare dalla Terza Categoria all'Eccellenza e di tutto il Settore Giovanile, ma sono cambiate anche le condizioni di assistenti arbitrali Cra, Otr e Otp per gare regionali e provinciali della Lnd (da 25,00 € a 30,00 € fino a 25 km e da 83,00 € a 85,00 € fino a 300 km) e degli osservatori arbitrali Cra, Otr e Otp per gare regionali e provinciali della Lnd (da 27,00 € a 30,00 € fino a 25 km e da 55,00 € a 60,00 € fino a 200 km). Sono inoltre cambiati i rimborsi Tutor Ots per gare provinciali della Lnd e del Sgs (da 18,00 € a 25,00 € fino a 75 km) e i rimborsi di arbitri per gare categoria "Esordienti" (solo per questa categoria della Scuola Calcio è data facoltà alle società, purché si facciano carico degli oneri finanziari, di usufruire di arbitri ufficiali AIA. I Comitati Regionali della Lnd possono, pertanto, autorizzare l'impiego di tale procedura, a condizione, però, che la stessa venga attuata in tutte le Delegazioni di competenza), giochi della gioventù e campionato studentesco (da 19,00 € a 25,00 € fino a 50 km e da 37,00 € a 40 € fino a 200 km). La speranza di AIA e Figc, ovviamente, è che l'innalzamento del contributo tariffario possa essere anche un incentivo all'avviamento della carriera arbitrale.

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 27/08/2013
Tempo esecuzione pagina: 0,05119 secondi