Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Torino


Juve e Toro non vanno oltre il pari nell'ultimo turno di A

 

 

Juventus fra comode illusioni di coppa e bruciante ritorno alla realtà del campionato, Torino convalescente che sorbisce un brodino ma ha davanti a sé una cura ricostituente ancora molto lunga. Per le due rappresentanti del calcio subalpino l'enigmatico avvio di stagione non si risolve nemmeno in vista della seconda sosta per lasciare spazio alle Nazionali.

L'impegno di Champions contro il materasso Ferencvaros aveva mostrato una Juve finalmente convincente nell'approccio alla gara, concreta e cinica nello sfruttare i regali concessi dalla disastrosa retroguardia magiara, ma anche la solita narcisistica prodigalità in fase offensiva ed un calo di tensione difensivo a giochi ormai fatti, che dovevano suonare come campanello d'allarme. A Roma contro la Lazio il cammino sulla retta via sembrava proseguire.

Avvio di personalità con controllo della manovra, vantaggio immediato che ribadiva una volta di più la Ronaldo-dipendenza dei bianconeri, modulo tattico duttile che passava dal 3-5-2 al 4-4-2 in fase di contenimento per far scoprire i biancocelesti senza concedere loro spazi in verticale ed anzi colpirli con gli strappi di rimessa di Kulusevski, Morata e Ronaldo, mettevano in discesa la gara per gli uomini di Pirlo. Solo il palo e la parata di Reina sulle conclusioni del portoghese impedivano a Madama di andare al riposo con la partita in ghiaccio.

Nella ripresa il copione si stravolgeva e le rughe tornavano impietosamente a solcare il viso della Vecchia Signora. Bianconeri troppo bassi e remissivi nel contenere la reazione d'orgoglio della Lazio, eccesso di sufficienza nei tentativi di sfruttare le poche occasioni create per chiudere l'incontro, gestione troppo compassata e per certi versi supponente della situazione, assieme ai cambi poco convincenti (al di là degli acciacchi di Ronaldo e Dybala) che finivano per far arretrare ulteriormente il baricentro juventino precludendo qualsiasi possibilità di ripartenza, lasciavano il risultato pericolosamente in bilico.

Nel convulso finale la Juve veniva punita dalla sua "pancia piena", dalla presunzione e dall'indole poco determinata di troppi suoi protagonisti, anche quelli di primo piano. Il film dell'azione che ha portato al pareggio dell'indomita squadra di Simone Inzaghi all'ultimo respiro, con Caicedo "nuovo Cesarini", ne è la prova lampante. L'umile e concreto McKennie recupera palla e la serve all'irriconoscibile Dybala che non la controlla e regala la rimessa laterale ai biancocelesti, dormita collettiva e mancanza di nerbo dei vari Bentancur, Cuadrado e Rabiot in chiusura su Correa, sino al colpo di prestigio dell'ecuadoregno, con il solo Danilo a disperarsi per il pareggio subìto.

I punti gettati al vento da Madama dall'inizio del campionato sono già 6, non uno scontro con avversarie di livello è stato vinto, il distacco dalla capolista Milan è di quattro lunghezze e l'identità dei bianconeri, aggrappati alla vena realizzativa di Ronaldo e Morata, ancora non si è vista. Alla ripresa non si potrà più sperare che chi sta davanti non corra.

L'aria di mare pareva aver fatto bene al Torino (fotografia da www.torinofc.it) , che nel recupero infrasettimanale in casa del Genoa aveva trovato la sua prima vittoria in campionato facendo leva sulla brillantezza di Lukic (avanzato da Giampaolo nel ruolo di trequartista) e sulla ritrovata concretezza offensiva. Anche il carattere non aveva fatto difetto ai granata, che erano riusciti a contenere l'assalto finale dei rossoblu portando finalmente a casa i tre punti.

Nell'impegno contro la cenerentola Crotone ci si aspettava lo stesso spirito, ma ancora una volta il Toro ha fatto il passo del gambero deludendo tifosi e addetti ai lavori. Inguardabile la prima frazione di gioco, con squadra spenta e titubante che ha lasciato a lungo l'iniziativa ai calabresi, incapace di produrre una manovra degna di tal nome, di alzare i ritmi e creare occasioni da rete. Provvidenziale Sirigu prima dell'intervallo su Pedro Pereira.

Spartito sulla falsa riga nella ripresa, in cui erano ancora i pitagorici con Messias ad avere due nitide occasioni per sbloccare il risultato. Giampaolo cambiava gli interpreti con una girandola di sostituzioni, ma la musica rimaneva la stessa, piena di stonature, ed anche capitan Belotti, per una volta, risultava appannato.

Solo nel finale, troppo tardi, il Toro ritrovava un po' di carattere riversandosi nella metà campo dei calabresi, costretti in dieci dall'espulsione di Luperto. Il palo interno respingeva però il cross sbagliato di Gojak e la fortuna negava un premio che sarebbe stato obiettivamente eccessivo, a valle di una prestazione opaca di una formazione dalla caratura nel complesso mediocre, che dalla ripresa del campionato dovrà attingere a tutte le proprie risorse per venire fuori da una situazione molto complicata.

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Luca Ceste il 09/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



La Juve convince, il Toro si smarrisce a San Siro dopo un'ora di gioco

  Segnali convincenti da parte di una Juventus che comincia ad ingranare, mentre la grande illusione del Torino svanisce dopo un'ora di gioco quasi perfetta, facendolo ripiombare nella triste realtà di questo travagliato avvio di stagione. Ancora un turno di campionato dai due volti per le rappresentanti del calcio sotto la Mole. Ad aprire l...leggi
23/11/2020


Segnali di ripresa del Toro. La Juve bloccata in casa dal Verona

  Torino che si ferma con molto amaro in bocca ad un passo dalla resurrezione e Juventus che sente suonare più di un campanello d'allarme con la crisi ormai alle porte. Continua il campionato con il freno a mano tirato delle due paladine del calcio sotto la Mole....leggi
26/10/2020

Un weekend da dimenticare per le squadre torinesi di serie A

La giovane Signora non è ancora pronta per ballare in società e prendersi la ribalta che da blasone le compete, mentre il Toro, ingabbiato in uno sconcertante "vorrei ma non posso", è sempre più vittima dei suoi limiti e dei suoi errori continuando a vestire la maglia nera in una situazione che comincia a farsi preoccupante. La ripresa del campionato...leggi
18/10/2020

Serie A: Juventus e Torino bloccate dal Covid-19

  Il Covid-19 sgambetta le due torinesi costringendole loro malgrado a fare da spettatrici alla terza giornata di campionato, mentre all'orizzonte si profila una grossa incognita sulle modalità di ripresa e sul prosieguo della serie A al ritorno dalla sosta per le nazionali.   Il calcio italiano scivola verso il cao...leggi
05/10/2020

Turno negativo per le squadre torinesi di serie A

Torino con encefalogramma quasi piatto dopo il sussulto iniziale e Juventus da passo del gambero salvata dal solito esperto di make up Cristiano Ronaldo che ne maschera le rughe senza risolverne i problemi, in una seconda giornata di campionato che ha fruttato la miseria di un punto al calcio sotto la Mole.   Spumeggiante l'avvio dei granata contro l'Atalanta, in c...leggi
28/09/2020


Juve e Toro si congedano mestamente dalla serie A 2019-2020

Le due torinesi salutano il campionato in tono minore, con la Juventus che rimedia un'altra figuraccia rovinando la festa scudetto tra le mura amiche, mentre il Torino fa il minimo sindacale per tornare almeno imbattuto da Bologna e proiettarsi senza indugi verso la prossima stagione dopo essere stato una delle maggiori delusioni di questo torneo. ...leggi
03/08/2020

La Juve cade a Cagliari, un rimaneggiato Toro cede con onore alla Roma

  Lo scudetto appena conquistato non cancella i difetti e le lacune della Juventus, che non onora l'ennesimo titolo di campione d'Italia e a Cagliari va incontro ad una figuraccia francamente evitabile che non si addice ad una squadra di rango, mentre il Torino ha ormai staccato la spina e di fronte alla Roma stabilisce il record negativo di sconfitte a testimonianza di una stagion...leggi
30/07/2020

La Juve conquista il 9° scudetto consecutivo, il Toro è salvo

  La Juventus soffre ma alla fine riesce a tagliare il traguardo dello storico nono scudetto consecutivo chiudendo i conti con due giornate d'anticipo nel campionato più surreale mai vissuto dal calcio italiano, mentre il Torino conquista senza infamia e senza lode il punto necessario alla matematica salvezza e manda in archivio una stagione ...leggi
27/07/2020

Prezioso pari del Toro col Verona, la Juve cade a Udine

  Un Toro prima timido poi più aggressivo e convincente blocca il brillante Verona e fa un altro passo verso la tranquillità, mentre la Juve crolla clamorosamente ad Udine, manca il primo match point scudetto e lascia irrisolti gli interrogativi sulla propria personalità.   ...leggi
24/07/2020

La Juve supera la Lazio e si avvicina allo Scudetto, Toro ko a Firenze

  Un Toro troppo presto appagato e rilassato oltre misura torna vittima dei propri limiti e lascia campo libero alla Fiorentina non riuscendo a eguagliare i grandi del passato. La Juve ritrova la personalità per interpretare e gestire gli scontri decisivi, poi finisce di nuovo per specchiarsi in versione Narciso, ma alla fine riesce a regolare la Lazio e vede sempre pi&ugrav...leggi
21/07/2020

Pari pirotecnico della Juve col Sassuolo, il Toro ipoteca la salvezza

Juve sulle montagne russe in capo a una partita schizofrenica al termine della quale riesce ancora una volta a rimanere a galla avvicinandosi allo scudetto, Toro finalmente compatto, determinato e concreto, che sfodera una delle sue migliori prestazioni stagionali e manda in archivio il discorso salvezza.   ...leggi
17/07/2020

Per la Juve con l'Atalanta il pari è di rigore, Toro ko con l'Inter

Doppia salvezza dagli undici metri per la Juventus, mentre svanisce dopo l'intervallo l'illusione di un Torino tradito ancora una volta dalle proprie distrazioni ed ingenuità, in un turno di campionato al termine del quale le rappresentanti del calcio sotto la Mole devono sforzarsi di vedere il bicchiere mezzo pieno. ...leggi
14/07/2020

Black out Juve col Milan, il Toro ribalta il Brescia

All'8' del secondo tempo di Milan-Juventus il campionato era finito. Poi i bianconeri hanno scollegato la testa incassando una devastante rimonta che rimarrà negli annali e riapre, soprattutto per quanrto riguarda gli aspetti psicologici, la corsa scudetto. Il Torino dal canto suo ha dapprima rischiato di affondare contro il disperato Brescia, poi, trasci...leggi
10/07/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04285 secondi