Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

La mia nuova avventura al servizio dell'Albania

Piccola informazione personale. Il lettore più avvertito si sarà certamente accorto che la didascalia sotto la mia foto è cambiata dalla settimana scorsa. Infatti il 5 di novembre ho lasciato la direzione di Agon News per assumere, quattro giorni dopo, il ruolo di direttore della comunicazione della Federazione albanese di calcio. Esperienza per me inedita che mi consente di restare a vivere Tirana e di partecipare, per la quarta volta nella mia carriera (Svezia ’92 e Inghilterra ’96 da inviato del Corriere della Sera; Austria e Svizzera nel 2008 da tifoso, quando ancora sostenevo l’Italia), all’Europeo di calcio andando direttamente negli stadi dove si gioca. L’anno prossimo l’Europeo si svolgerà nella martoriata Francia di questi giorni e l’Albania vi si è qualificata per la prima volta nella sua storia. Artefice dell’impresa è Gianni De Biasi, un allenatore italiano che da quattro anni ha sposato un progetto quasi impossibile, riuscendo a raggiungere il secondo posto, dietro il Portogallo, in un girone che comprendeva anche la Danimarca, la Serbia, l’Armenia e, fuori classifica, la Francia. Nelle due amichevoli contro i francesi, l’Albania ha pareggiato a Parigi, vincendo in casa per 1-0. Dico questo perché ogni volta che si parla dell’Albania, come nazione e come nazionale, tra gli italiani colgo sintomi di snobismo, accompagnati da qualche venatura di autentico razzismo. Detto, per inciso, che nell’unico confronto amichevole fra Italia e Albania è finita 1-0 per gli azzurri solo grazie ad un’autorete, sarà bello essere a Parigi il 12 dicembre quando si effettuerà il sorteggio. Un’altra Italia-Albania, come quella che ci accompagnerà per le qualificazioni mondiali di Russia 2018, è possibilissima e ho letto sui giornali italiani che qualcuno se la augura. In attesa di saperne di più, non mi resta che ringraziare chi ha avuto fiducia in me e nella mia esperienza professionale. Prima di tutto, il c.t. Gianni De Biasi, che mi ha segnalato al presidente Armand Duka. E a Duka, oltre che al segretario generale Ilir Shulku che mi hanno affidato l’incarico. Naturalmente c’è molto da fare (anche imparare la lingua), ma l’entusiasmo per una nuova avventura abbonda. Faleminderit, Albania.

Print Friendly and PDF
  Scritto da redazione_piemonte il 23/11/2015
Tempo esecuzione pagina: 0,07778 secondi